19/12/07

El regreso a la Grecia clásica


Cupola di Fuller su Manhattan © Buckminster Fuller Institute

"Ci fu chi rifiutò il concetto delle supermegalopoli, e infatti un'altra delle visioni mai realizzate di Frank Lloyd Wright fu Broadacre City, una comunità utopistica per la quale disegnò perfino bizzarre automobili con ruote grandi come velocipedi e strani velivoli detti "aerotori". Ogni comunità avrebbe avuto un proprio governo, e ad ogni famiglia sarebbe stato concesso un minimo di un acro di terra, in base al numero dei componenti. Le questioni di maggiore importanza sarebbero rimaste nelle mani del governo centrale. Ogni struttura sarebbe stata costruita solo dove necessaria: "Piccole fattorie, piccole case per l'industria, piccole fabbriche, piccole scuole, una piccola università, piccoli laboratori per artigiani. E le fattorie stesse, con tutti gli animali, diventeranno la parte più attraente della città. Ciò apporterà una nuova libertà e maggiori diritti alla vita americana" scrisse nel 1935."

Si Lloyd Wright levantara la cabeza, tendría unas palabras con el diseñador de su página

Vía: Fabio Fermino

2 comentarios:

  1. Disculpe que utilice este espacio para no hacer un comentario relativo al asunto que contiene, sino para decirle un par de cosas:
    1. que el que bebió el viernes debí de ser yo, porque no recordaba nada de lo dicho.
    2. que Pepe Cerdá ayer estuvo inmenso en su blog

    ResponderEliminar
  2. Cierto. El tipo lo borda.

    En cuanto a lo primero, podría ser una cuestión de memoria selectiva. Hallándose usted inmerso en la preparación de asuntos enjundiosos,es normal que olvide menudencias.

    saludos.

    ResponderEliminar